giovedì 7 giugno 2012

L'ENAC RISPONDE "LE SCIE MODIFICANO IL CLIMA, LE STAN STUDIANDO, NON VI PREOCCUPATE"


"L’effetto diretto sul clima indotto dai “contrails” è quello di contribuire al riscaldamento/raffreddamento globale del pianeta anche se al momento, con le metodologie disponibili, non è possibile quantificare questo contributo. Tale materia è all’attenzione degli organismi internazionali che dovranno definire i provvedimenti da adottare in relazione ai cambiamenti climatici."

questa l'incredibile risposta che l'ente nazionale dell'aviazione civile da a un cittadino bergamasco preoccupato dei continui passaggi degli aerei militari.

Qui sotto leggerete la mail che il mio concittadino sta facendo girare nel web, il suo nome è Simone ( e qui trovate l'articolo pubblicato dal suo blog).

In questo articolo racconterò quello che ho osservato tra il 1 e il 6 giugno a proposito delle striature rilasciate in cielo dagli aerei di passaggio.
Il tutto ribadendo per l'ennesima volta che personalmente sono in una fase di studio sul fenomeno delle scie chimiche vs scie di condensa, non per pararmi il fondoschiena da figure barbine in futuro, ma per obiettivi limiti scientifici personali.
Il mattino del 1 giugno il cielo sopra le nostre zone era una scacchiera – era limpido solamente il giorno prima - e alle 8.03 uscendo per andare al lavoro ho scattato con cellulare questa fotografia.
La risoluzione non è il massimo ma si vedono, evidenziati dai due cerchi, altrettanti velivoli apparentemente alla stessa quota, che procedono nella medesima direzione parallelamente l'uno all'altro, con uno dei due aerei in testa e l'altro più indietro. I velivoli procedevano alla stessa velocità rilasciando una scia persistente.

Ho deciso di cogliere questo particolare perché non è la prima volta che noto coppie di aerei comportarsi in questo modo (paralleli, scalati l'uno all'altro, con rilascio di scia persistente) ed ho quindi evidenziato questi dettagli inviando all'Enac – Ente nazionale per l'aviazione civile – la seguente email:

Buongiorno. 
Mi chiamo Simone Boscali e scrivo da Cologno al Serio, provincia di Bergamo. 
Chiedo informazioni al Vostro ente per un fenomeno osservato ripetutamente negli ultimi mesi e che ieri sono riuscito a documentare con una fotografia da cellulare alle ore 8.03.
Sin dal mattino ho notato sopra i nostri cieli un'elevata presenza di scie persistenti rilasciate da aerei a dispetto della temperatura in aumento, almeno a livello del mare.
Vorrei sapere se la cosa è normale o se è riconducibile a quel fenomeno che in Rete viene detto da molti siti "scie chimiche", ossia il rilascio nell'atmosfera di sostanze chimiche dalla funzione non ben identificata.

Inoltre ho notato verso le 8.00 del mattino, guardando da Cologno al Serio, due velivoli volare apparentemente in formazione, paralleli e uno più avanzato dell'altro, procedendo verso ovest-sudovest.
Mi sapete dire di quali velivoli si trattasse e se è consueto, dato che non è la prima volta che noto coppie di aerei volare in questo modo rilasciando una scia persistente?

Allego fotografia con i due velivoli in evidenza.

Attendo gentile riscontro.
Cordialmente, 
Simone Boscali


L'Enac mi ha gentilmente risposto per mezzo della propria "Direzione Regolazione Ambiente, Aeroporti e Trasporto Aereo". Non so se per ragioni di riservatezza è possibile pubblicare la risposta integrale ma ne citerò i contenuti essenziali:

"A quanto ci risulta, le scie persistenti segnalate sono le cosiddette “condensation trails (contrails)” e sono prodotte dagli scarichi degli aeromobili sia civili che militari. Sono formate essenzialmente da acqua in forma di cristalli di ghiaccio e non sono dannose per l’uomo.
La loro formazione è dovuta alla combinazione dell’elevata umidità presente alla quota di crociera dei velivoli associata alle alte temperature dei gas di scarico dei motori; in funzione del grado di umidità, delle temperature e del livello di inquinamento presenti nell’atmosfera queste scie, che hanno una consistenza equivalente alle nuvole, possono evaporare rapidamente o persistere per ore e crescere in dimensioni fino a diversi chilometri in larghezza e fino a 400 metri in altezza.
L’effetto diretto sul clima indotto dai “contrails” è quello di contribuire al riscaldamento/raffreddamento globale del pianeta anche se al momento, con le metodologie disponibili, non è possibile quantificare questo contributo. Tale materia è all’attenzione degli organismi internazionali che dovranno definire i provvedimenti da adottare in relazione ai cambiamenti climatici."


Se a questo punto liquidassi la risposta dell'ente come una balla dicendo "mentono, sono scie chimiche rilasciate per controllarci" non farei che incarnare lo stereotipo del complottista tanto caro agli apologeti dell'Occidente.

Mi interessa invece valutare i dettagli di una risposta genericamente sensata ma che poteva dare qualche informazione in più.

Per prima cosa l'Enac parla di scie di condensa come prodotto di una certa combinazione di quota, umidità e temperatura, il che è corretto. Però avrebbero potuto dire anche quale quota, quale umidità e quale temperatura, anziché lasciare questi aspetti fondamentali sul vago.

Fondamentale sarebbe stato inoltre recuperare i dati sui due aerei specifici da me segnalati, sempre che fossero voli civili. Da parte mia posso dire che non ne vedo traccia sul sito di Flight Radar 24, il quale segnala poco più del 50% del traffico aereo ufficiale.


L'Enac afferma che le contrails non sono dannose per l'uomo ma contribuiscono al riscaldamento/raffreddamento (???) globale in un modo che è ancora oggetto di studio, il che è certamente interessante, anche se non direttamente connesso alle affermazioni sulle scie chimiche.
Ringraziando l'ente per la risposta rapida e, nella sua genericità, preferibile alle stronzate fantachimiche di un Paolo Attivissimo, rimando alla seconda parte dell'articolo nei giorni che seguono.
Simone


mercoledì 23 maggio 2012

Giuliacci le spara grosse, altro che "innocue velature"!

(Da sinistra Mario e Andrea Giuliacci, qui di seguito una perla del padre nel suo ultimo articolo " nulla vieta  di  pensare che molti appassionati del volo libero, per esibizionismo, possano fa uso delle stesse innocue sostanze impiegate dal nostre Frecce tricolori per disegnare in cielo")



Qui potete leggere l'articolo del meteorologo (Epson e Mediaset) Giuliacci, famoso in tutta Italia per i suoi siparietti televisivi nei telegiornali.
Nell'articolo prova affannosamente a sminuire il crimine militare del controllo climatico tramite aerosol aereo, rispondendo, ma in modo falso e elusivo, alle continue richieste di informazioni da parte di utenti preoccupati, che riceveva sulla sua pagina Facebook Meteogiuliacci.


Ecco alcuni stralci dell'articolo:



"Da circa 3-4 anni circola con insistenza sulla rete internet un documento redatto non si sa da chi e nel quale si afferma che aerei militaririverserebbero in cielo da molto tempo tonnellate di sostanze potenzialmente tossiche, come polveri di BarioAlluminio ePolimeri. Il tutto - sempre secondo l’anonima fonte - allo scopo disimulare esperimenti di modifica artificiale del clima."


I primi dati certi sull'utilizzo di aerosol clandestino risalgono al 96, al caso di Espagnola in Canada, e da allora sono migliaia le ricerche e gli studi che dimostrano l'utilizzo di quella pratica militare e di quelle sostanze in dosi massive. Insomma non è come dice Giuliacci, NON ESISTE NESSUNA ANONIMA FONTE, ma la cronologia precisa (di documenti e eventi ufficiali e documentati) della ascesa della scienza militare geoingegneristica come arma ambientale e di controllo. ( In questo articolo di Corrado Penna, si accenna alla strage compiuta dall'esercito inglese per testare il cloud seeding, nel 1952 nel Devon)

"Ebbene innanzitutto mi sorprende che nessun ente istituzionale intervenga per mettere fine alla diffusione di tali notizie che, oltre ad essere false - ma questa è la mia opinione -  creano allarme, panico e disinformazione tra la gente."

Due righe prima ha detto che a sostegno della denuncia contro governi e eserciti per l'areosol clandestino c'era solo un'anonima fonte celando le vere informazioni, e poi ammonisce la  disinformazione..... 

"sono  prodotte nella maggior parte dei casi dalla condensazione immediata dell’acqua rilasciata dalla combustione nei reattori degli aerei a jet commerciali e/o militari, quando volano intono 8-10 km. Per questo motivo sono note come “scie di condensazione (contrails)."

8-10 chilometri?? ma se anche gli anziani si accorgono dei sorvoli a bassa quota?? mi sa che Pagliacci per "informarsi" sulle scie chimiche s'è letto solo "quell'anonima fonte"..

dulcis in fundo:

"Ed infine nulla vieta per di più pensare che molti appassionati del volo libero, per esibizionismo, possano fa uso delle stesse innocue sostanze impiegate dal nostre Frecce tricolori per disegnare in cielo i colori della nostra bandiera."

PENSAVO FOSSE UN METEOROLOGO, NON UN COMICO.


Sottolineo che Riccardo Barboni, cittadino milanese, come molti altri STUFO della disinformazione sul tema scie chimiche, ha stimolato in Giuliacci il bisogno di scrivere questo articolo in risposta alle sue domande pubbliche sulla pagina facebook del fuffologo. Alla luce di quanto scritto in risposta dal Giuliacci, forse, era meglio se si fosse astenuto dal scrivere quell'articolo, dato che le sue risposte sono un ritrito di bugie (gli aerei che lasciano scie persistenti volano a quote di 4-5 mila metri, non 8-10) gia' proposta da altri in passato, anche meno "autorevoli" di lui.

E non contento dell'aver palesato la comicita' e la complicita' criminale di Mario Giuliacci,  Barboni ripubblica in Facebook le sue considerazioni di risposta all'articolo "tranquillazzatore" del fuffologo, qui sotto il testo:



"Caro Giuliacci, dovrebbe essere divorato da alcuni dubbi se per caso avesse solo letto un paio di cose sul tema o fatto delle annotazioni guardando il cielo


1) le scie di condensa non sono persistenti
2) a occhi nudo si nota subito che gli aerei che lasciano scie sono troppo bassi. Un'aereo a 7 km non ne distingui la carena.
3) se un aereo passa in mezzo o sotto a un cumulo vuol dire che è massimo a 1/2 km (ben lontano dalla quota per la condensa)
4) se si sente il rumore dell'aereo che lascia scie sicuramente è a massimo 2 km di distanza
5) i nuovi tipo di motore vista la quantità di calore assottigliano ulteriormente il fenomeno condensa
6) ci sono diverse interrogazioni parlamentari, che han portato solo alla censura dell'argomento
7) gli enti proposti al controllo della qualità dell'aria fanno finta di niente (e a questo punto penso lo facciano apposta)
8) il CNR italiano è nel campo della geoingeria climica
9) ad esempio la FIAT investe sul cambiamento climatico
10) non ha citato trattati come weather as a force multipler, oppure owning the weather
11) il trattato cieli aperti con gli usa permette loro scenari come quello delle scie chimiche




E infine Mr Giuliacci, le faccio notare "chi ne trae profitto" così magara sa a chi chiedere


1) tecnologie militari necessitano di una atmosfera particolarmente conduttiva (sistemi awacs che l'italia possiede)
2) i sistemi di telecomunicazione necessitano di una atmosfera particolarmente conduttiva
3) la MONSANTO brevetta dei semi che resistono ai metalli pesanti.


E soprattutto: in altre nazioni le scie chimiche sono considerate un problema reale.


comunque lei sembra ignorare tutti i punti sopra elencati


http://www.youtube.com/watch?v=HhNL95SxKiU"





GRAZIE A RICCARDO

LA FORCA PER MARIO (Giuliacci,Monti o Draghi??:)



VI LASCIO CON QUESTE INFO
Tankerenemy. com        scienza marcia.blogspot    Lo sai.it    "Lo sai" in Facebook
 "Lo sai (citta')" su Facebook  (es. lo sai Milano)     Lo sai chemtrails


 E CON QUESTO CONCETTO DA "NEOLINGUA ORWELLIANA", CHE VI ECHEGGIA GIA' DA TEMPO IN TESTA, GRAZIE ALLA SETTA DI GIULIACCI:

                                               "INNOCUE VELATURE!"

cofana




sabato 5 maggio 2012

Lo Sai Bergamo VS Segretario italiano Commissione Trilaterale



Venerdi 27 aprile 2012, alla Fiera del libro a Bergamo, Roberto Savio (fondatore IPS) ha presentato il suo ultimo libro "i giornalisti che ribaltarono il mondo" , cio' che ci ha attirati pero' è stato il relatore invitato: Paolo Magri, segretario italiano nella Commissione Trilaterale.



SIAMO ANDATI A FARGLI QUALCHE DOMANDA.








Si ringraziano per la partecipazione Davide e Luca Consonni, attivisti di Lo Sai Bergamo, Nicoletta Forcheri, blogger e cofondatrice di Stampa Libera, Marco Saba, ricercatore Centro Studi Monetari e scrittore.


Link per il video originale completo della conferenza:http://www.youtube.com/watch?v=3i6Fi_q9wKk



Lo Sai in Facebook https://www.facebook.com/losai.net
Lo Sai. net, forum e molto altro http://losai.forumfree.it/
Lo Sai.tv http://www.livestream.com/losai


Per collaborare con noi: Lo Sai Roma, Bergamo, Teramo, Napoli, Milano, Reggio Emilia e molte altre su Facebook

mercoledì 25 aprile 2012

JONNY DEPP DEDICA I SUOI FILM AD UN 'COMPLOTTISTA' ASSASSINATO!



AVETE VISTO L'ULTIMO FILM DA LUI PRODOTTO "RUM DIARY"?

















IO SI, MOLTO SIMPATICO, ALCUNI MESSAGGI VELATI MOLTO BELLI (due volte, prima con un cartone satirico trasmesso in una tv, poi con una bella battuta, Depp critica il sistema monetario e bancario),


 MA IL PIU' IMPORTANTE è QUESTO: IL FILM è DEDICATO AD UN  GRANDE AMICO DELL'ATTORE, HUNTER THOMPSON, GIORNALISTA NATO NEL 37. IL FILM RACCONTA DELLA DEDIZIONE DI THOMPSON PER LA GIUSTIZIA E PER IL VERO GIORNALISMO.


HUNTER THOMPSON è STATO UCCISO CON UN COLPO DI PISTOLA NEL 2005, PERCHE' STAVA INDAGANDO, A 68 ANNI, SUGLI AVVENIMENTI DELL'11 SETTEMBRE 2001, E LE SUE RICERCHE DIMOSTRAVANO LA CONNIVENZA E L'IMPLICAZIONE  DEL GOVERNO AMERICANO NELLE STRAGI. 


( anche wikipedia riporta alcune informazioni su cio' che è passato alla storia come un suicidio, o meglio, un altro suicidato..qui un articolo sull'omicido di Thompson)


ONORE AI THOMPSON DELLA STORIA, per ricordarne uno italiano, ARRIGO MOLINARI!

lunedì 27 febbraio 2012

IMPERATIVO MORALE: FRENARE LA III ° GUERRA MONDIALE


articolo di Valdiviecus ( un amico che vuol rimanere anonimo)


Perché l’Oligarchia vuole la “terza guerra mondiale termonucleare”?
L’Oligarchia Sinarchista, a causa del disastro economico (da essa stessa provocato) nella zona transatlantica, sembra voler avviare una guerra mondiale per colpire Cina e Russia e arrestare il loro progresso, che di fatto potrebbe essere trainante per l’umanità.
L’Oligarchia usa oggi come esca Siria e Iran.
Valdixviecus

Osservando ciò che succede in queste ultime settimane, noto che il problema geopolitico più acuto è che le forze globaliste che comandano gli interessi degli USA, Inghilterra, Europa e Israele sono sempre più fuori controllo; la loro perdita di egemonia è evidente e non indugiano a rischiare una guerra nucleare globale per raggiungere i loro obiettivi mondialisti.
Per capire perché l'Impero Britannico vuole una guerra bisogna innanzitutto notare che, da una parte abbiamo la zona transatlantica, indotta di proposito, in un pieno collasso dell’economia fisica, e dall'altra abbiamo la zona transpacifica che non é afflitta da tale default e invece attua politiche pro-sviluppo a lungo termine. Questa tendenza porterebbe in breve tempo ad una supremazia della zona transpacifica a livello globale, e per l'impero oligarchico questo rappresenta un "casus belli" perché perderebbe egemonia rispetto a quelle nazioni che continuano a crescere e svilupparsi.
L’Oligarchia non può permettersi che sia solo la zona transatlantica a cadere, mentre dall'altra parte dovrebbe fare i conti con Russia, Cina e il sudest asiatico e altre nazioni sempre più forti… devono evitarlo e per questo serve una guerra!

Compresa la sostanza astratta del problema, passiamo ai fatti.

Recentemente Russia e Cina hanno posto il veto per la seconda volta all’ONU, sia al consiglio di sicurezza prima che in una sessione dell’assemblea generale poi (fatta in fretta e furia, il 12 feb.), per cercare di avviare un “intervento umanitario” in Siria; quest'ultima sessione, voluta fortemente dalle potenze occidentali e della Lega Araba (emirati del Golfo) con in testa l’Impero Britannico, mira a porre le basi per l'inizio della distruzione della Siria come Repubblica Sovrana, in modo analogo a quanto successo nella Libia del colonnello Gheddafi.














(nella  foto a lato il veto sino-russo all'ONU, in quella sopra una veduta di Tripoli "liberata")



Così come per la Libia , le tensioni interne in Siria 
sono pesantissime, grazie al braccio mercenario/terrorista dell’impero, Al Qaeda… oggi soci dell’opposizione siriana! E’ evidente che Al Qaeda è lì, sia per provocare il caos nel paese, che per avere alibi nell'ONU e poter chiedere “l'intervento umanitario”. Inoltre, il caos indotto serve anche per catturare l’attenzione dei media corporativi mondiali, che con le loro bugie mediatiche (il “tiranno oppressore del suo popolo”, le “violenze dei lealisti su donne e bambini”, il “popolo che lotta per la democrazia”, ecc..) avviano la “creazione del consenso” attraverso la “psicologia di massa” che aliena le menti, e ci fa accettare l’inaccettabile; ovvero, la distruzione di popoli sovrani, come quello palestinese, iracheno, afgano, libico, ecc. nell’indifferenza e apatia generale.

Dovrebbe essere ormai scontato per i lettori di questa rubrica, che lo stato di violenza in cui si trova la nazione araba fa parte di un piano di destabilizzazione che parte con la tristemente detta "primavera araba" e che mira a riorganizzare geopoliticamente il Nordafrica. Altrettanto scontato è che i mezzi di "informazione di massa" sono i “bracci operativi” dell’Oligarchia, che con il loro quotidiano "lavaggio di cervello" portano le persone a credere quello che l'Oligarchia vuole che pensino... e in questo senso devo dire che per me, ritenendomi in qualche modo di “sinistra”, è molto triste osservare come certi "canali di sinistra" (Radio Popolare, TG3, Repubblica, Fatto Quotidiano, ecc.) siano i “migliori amici” del pensiero oligarchico, dove senza nessun rimorso, per il fatto di dirsi di "sinistra", mentono impudicamente ingannando il loro ignaro pubblico… ed é così che creano l’opinione sui fatti che l’Oligarchia vuole che il “gregge” pensi... i “canali di destra” non sono certo migliori, ma tante volte sentire il notiziario di Radio Popolare o il TG3 è disgustoso!

Ok, bugie mediatiche a parte, il fatto è che il governo siriano oggi si trova a combattere in una guerra d’intelligence/terrorismo creata intenzionalmente dalle potenze occidentali per cercare d’imporre la loro agenda e colpire infine Russia e Cina, questo è il succo della situazione siriana, null'altro!
Gli interessi economici e geopolitici sino-russi nella nazione araba sono molteplici ed essi sanno bene che se la NATO prende il potere, verrà annientato ogni residuo di indipendenza e autonomia siriana nei confronti degli interessi occidentali e di conseguenza diventerebbe l’ennesima colonia d’occidente nella regione, quindi gli affari economici e geopolitici tra Siria, Cina e Russia verrebbero liquidati.
E anche se Russia e Cina hanno messo un freno al degenerato narcisista e servo degli interessi britannici, Obama, e ai loro lacchè occidentali e arabi, non si può dire che con questo veto abbiano “salvato” la Siria dagli sciacalli "spacca-nazioni". Perché con il prodotto dell’ultima -vergognosa e poco veritiera- sessione dell’assemblea generale del 12 febbraio, la risoluzione ONU di “condanna alle violenze” in Siria, si è assistito ad una vera e propria campagna senza precedenti di incitazione militare contro quella nazione. Questa risoluzione, illegale sia dal punto di vista degli statuti ONU che del diritto internazionale, di fatto crea una sorta di “legittimità internazionale” per l’eventuale “intervento umanitario”. Sentiamo già parlare degli “Amici della Sira”, recente gruppo formato dalle stesse forze che vogliono attuare e gestire l’intervento; in più, si discute dell’invio in Siria di una “missione di pace” composta da 3000 “osservatori” dalla Lega Araba e dell’ONU, senza tenere in considerazione l’opinione del governo siriano e altre nazioni pro-Siria.
Da notare che nella sessione ONU non si fa menzione degli atti terroristici e atrocità commesse dai ribelli (mercenari AlQaidisti), ma si ritiene solo il governo siriano come unico responsabile delle violenze.
Questo, a mio modesto parere, evidenzia “per chi lavora” quell’ente, di matrice massonica, chiamato ONU!

In parallelo alla questione siriana c’è quella iraniana, dove il cinismo delle potenze occidentali è ancora più sfacciato e arrogante.
La repubblica islamica viene dipinta come il “male assoluto” per la sua sacrosanta e sovrana rivendicazione dell’utilizzo dell’energia nucleare per uso civile. E’ triste notare che in un altro mondo dove regnassero il diritto internazionale e la sovranità dei paesi, questa rivendicazione sarebbe un diritto inalienabile; oggi invece, nel nostro “mondo alla rovescia”, dove i criminali sono premiati col nobel per la pace e i patrioti vengono linciati mediaticamente, vogliono che sia visto come un crimine di terrorismo.
Inoltre, è da evidenziare il senso di solidarietà del governo di Teheran col popolo siriano che, da una parte per rimediare un po’ allo strozzinaggio economico provocato dalle sanzioni occidentali a Siria, sta aiutando economicamente questa nazione, e dall’altra ha inviato delle navi di guerra sulle coste siriane per proteggere la sovranità della nazione sorella; dando, in qualche modo, lezioni di moralità ad un occidente sempre più despoticamente immorale.

Ed è con l’Iran dove c’è il punto di inflessione maggiore che ci potrebbe portare alla III° guerra mondiale. C'é un rischio molto elevato di un'escalation di violenza da parte del "cane da guardia" degli interessi occidentali in Medio Oriente, Israele, che minaccia (in accordo con Obama) di voler attaccare preventivamente l'Iran. Se ciò avvenisse, la risposta della repubblica islamica, dotata di un potenziale bellico degno di nota, non si farebbe attendere: questo trascinerebbe fisiologicamente nel confitto USA e alleati da una parte e Russia e Cina dall’altra. Poiché questi ultimi hanno già dichiarato che non sopporterebbero un attacco militare né alla Siria né all'Iran, la minaccia di guerra termonucleare è incombente! E sarebbe terribile e mai vista, perché grazie agli sviluppi tecnologici in ambito di armamento termonucleare, per gioia dell'Oligarchia, spazzerebbe via gran parte della civiltà.
Una guerra di questo tipo ci porterebbe a una quasi estinzione e, di fatto, a una "nuova era oscura".

Per il momento, e per fortuna, la deflagrazione bellica non ha ancora avuto inizio grazie a molti lucidi patrioti nei rispettivi paesi, ad esempio negli USA il Generale Martin Dempsey, capo dello stato Maggiore, si é detto “contrario ad aiutare e armare l’opposizione siriana in quanto risulta che essa abbia collegamenti con Al Qaeda”; come il generale Dempsey in molti sanno che una guerra di questa portata sarebbe catastrofica, e per questo hanno creato una sorta di “opposizione” al folle Obama. Ed è anche grazie all'economista Lyndon LaRouche, influente nelle alte sfere dei circoli militari americani, russi e cinesi, che i venti di guerra si sono leggermente calmati, ma la minaccia della guerra della corona britannica, attraverso il suo burattino Obama, é sempre in agguato.
La data delle elezioni russe, il 4 di marzo, è una sorta di limite per l’avvio delle ostilità… L’impero farà di tutto per impedire che Putin sia ancora presidente della Russia, egli ora si dimostra il suo nemico peggiore.

Dobbiamo dunque ripudiare le bugie mediatiche che ci spacciano i  terroristi mercenari in Siria per popolo; dobbiamo ripudiare le bugie di Obama e dell’impero britannico che vogliono criminalizzare l’Iran per un suo diritto sovrano inalienabile: l'energia nucleare a scopo civile. Dobbiamo chiedere che non ci sia nessun "intervento umanitario" in Siria, perché sarebbe di fatto l'avvio di una strage; dobbiamo chiedere che cessino gli embarghi economici e le ostilità diplomatiche verso l’Iran, che in cent’anni non ha mai invaso nessun paese e che ha firmato il Trattato di Non Proliferazione Nucleare, a differenza di Israele che ha centinaia di testate nucleari… Inoltre e soprattutto dobbiamo sapere che chi chiede veementemente la deposizione in “nome della democrazia” del presidente siriano Bashar al Assad e la chiusura del programma nucleare iraniano in “nome della sicurezza contro il terrorismo”,  è di fatto un nemico dichiarato dell’umanità, su questo non ci devono essere dubbi!

Ripeto, non dobbiamo farci ingannare dall'Oligarchia e dai suoi tentacoli mediatici, che vogliono costruire le nostre opinioni, e in questo caso in particolare, l’idea che "dobbiamo essere contro Iran e Siria e i loro alleati Russia e Cina" dev’essere rifiutata.
Non cadiamo nella trappola mentale dei guerrafondai occidentali che bramano dal desiderio di distruzione, che assieme ai lava-cervelli di matrice tavistockniana ci alienano quotidianamente attraverso i loro canali mediatici.
Non caschiamoci!

domenica 12 febbraio 2012

BILDERBERG MEETING 2012 IN ISRAELE, VOGLIONO ORCHESTRARE LA GUERRA CONTRO L'IRAN?


E' stato anticipato (rispetto al mese di maggio dell'anno scorso) il summit del group Bilderberg che si terrà quest'anno in Israele,
L'Hotel scelto per l'occasione,si chiama "Hotel Rothschild", ad Haifa.


Non esiste ancora una lista certa,e nemmeno prove indiscutibili del fatto, ma molti blog in europa ne han parlato e alcune dichiarazioni del sindaco di Haifa ne sarebbero una conferma.


Le circostanze fanno pensare che il meeting sia indirizzato ad occuparsi della calda situazione mediorientale.


 Haifa è la 3a città più grande in Israele dopo Geruslalemme e Tel Aviv. Il sindaco di Haifa Giona Jahaw ha detto che era importante far conoscere le personalità e avviare così i preparativi di sicurezza.
 L’ ultima conferenza Bilderberg si ebbe all'inizio di giugno 2011 in St. Moritz. Quest'anno, l'élite non può darsi un arco di tempo troppo lungo per incontrarsi di nuovo. Il Gruppo Bilderberg riunirà l'elite in un hotel particolare, vale a dire il Rothschild Hotel! La casa dei Rothschild di Haifa è naturalmente un lussuoso albergo per quanto piccolo. Quindi presumibilmente vi prenderà parte solo la crema dell'elite. L'elenco dei partecipanti non esiste ancora, tuttavia, è da supporre che il noto David Rockefeller sarà a presenziare l’evento, la Regina Beatrice dei Paesi Bassi, ed Henry Kissinger non mancheranno, saranno lì al loro posto.


 Dei personaggi che ricoprono importanti cariche istituzionali internazionali si riuniscono a porte chiuse, senza rappresentare nazioni o popoli, per decidere delle nostre sorti attraverso il loro sistema criminale e bugiardo, che sta distruggendo gli stati europei e che sta piegando gli stati arabi al volere sionista.


....avranno fretta di piegare la Siria e di orchestrare la guerra contro l' Iran?


http://www.bilderberger.ch/?p=2270




qui un video che riporta articoli di stampa estera a riguardo.

video


sabato 4 febbraio 2012

SIRIA COME LIBIA: RUSSIA E CINA DICONO NO ALL'ONU PER LA SECONDA VOLTA(in aggiornamento)


NEW YORK - Cina e Russia hanno posto il veto ad una risoluzione Onu sulla Siria. Il progetto di risoluzione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu puntava a condannare il regime siriano di Bashar el Assad, ma escludeva esplicitamente un intervento armato. E' la seconda volta che Mosca e Pechino bloccano un testo sulla Siria.